Lef: Parte il progetto “Fisco equo e Costituzione” nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro

65
Facoltà di Lettere e Filosofia: test d'ingresso. 25 agosto 2016.

Lef ha sottoscritto con l’Istituto di Istruzione superiore “Piazza della Resistenza” di Monterotondo in provincia di Roma, nell’ambito dell’alternanza “scuola lavoro”, il progetto “Fisco equo e Costituzione”, destinato agli alunni dell’ultimo anno che sosterranno il prossimo esame di maturità.

Il Progetto ha lo scopo di trasferire ai giovani ed alla scuola competenze e conoscenze importanti per il futuro professionale, nel rispetto della cultura della legalità e dell’equità fiscale. Al termine del percorso formativo verrà riconosciuto un premio  ai due gruppi di alunni meglio classificati all’esito di una prova finale del percorso formativo. La premiazione avverrà nell’ambito di una cerimonia pubblica.

A partire dal prossimo 27 marzo si terranno tre incontri formativi, che saranno condotti da esperti di Lef a titolo gratuito.

Il primo si articolerà sul tema: “L’utilizzazione del dato digitale per analizzare l’andamento della gestione dei tributi, valutarne i risultati e stimarne gli effetti”. Relatore, l’ingegner Lelio Violetti e si svilupperà sul seguente programma:

  • Il gettito delle imposte; la raccolta dei dati dei pagamenti ai fini della valutazione oggettiva del riscosso suddivisi per tipologia d’imposta; come si alimentano le informazioni sull’andamento della cassa;
  • I dati sul come si formano le basi imponibili, alla base del calcolo delle imposte, ai fini del controllo dei risultati effettivi prodotti dalla normativa fiscale in vigore;
  • Le statistiche fiscali (in particolare quelle sulle dichiarazioni dei redditi ed IVA) per analizzare i comportamenti dei contribuenti e gli effetti socio-economici del sistema 
impositivo;
  • Le stime per simulare gli effetti d’una modifica normativa in campo fiscale (il campione o l’intero mondo) e valutare gli impatti sulle entrate erariali e quindi sul bilancio previsionale dello Stato;
  • La stima dell’evasione fiscale attraverso il confronto fra i dati di contabilità nazionale e quelli che contribuiscono alla formazione delle basi imponibili;
  • I dati sul patrimonio mobiliare ed immobiliare e il loro utilizzo in ambito fiscale e sociale (L’ISEE).

Il secondo incontro avrà come tema:

“Problematiche connesse alla fiscalità internazionale ed ai regimi fiscali più favorevoli. Analisi dei comportamenti posti in essere dalle grandi Società, specie operanti nel settore del web”. La relatrice sarà la dottoressa Tamara Gasparri che svilupperà l’incontro secondo il seguente programma:

  • Esercizio potestà impositiva e criteri di collegamento territoriale: la residenza (collegamento soggettivo) e la produzione di redditi (collegamento oggettivo).
  • Soggetti residenti assoggettati a tassazione su tutti i redditi ovunque prodotti (world wide principale, WWP). 
Soggetti non residenti assoggettati a tassazione sui soli redditi prodotti in un determinato paese (principio territorialità).
  • Redditi transfrontalieri (redditi prodotti da un soggetto in un Paese diverso da quello di residenza) sono sottoposti ai diritti impositivi sia dello Stato estero in cui sono prodotti (principio territorialità) sia dello Stato di residenza del soggetto (WWP).
  • I problemi di doppia imposizione giuridica ed economica e il ruolo delle convenzioni contro le doppie imposizioni.
  • Le strategie dei grandi gruppi d’imprese per evitare la doppia imposizione si sono nel tempo evolute in strategie di aggressive tax planning (ATP) per ottenere effetti di doppia esenzione.
  • Il ruolo dei regimi agevolativi e della competizione fiscale dannosa (HTC) dei Governi.
  • La saldatura tra ATP e HTC all’origine dei massicci fenomeni di elusione e erosione delle basi imponibili da parte dei grandi gruppi multinazionali e, in particolare, dai grandi gruppi hi-tech.

“Il problema dell’evasione fiscale e dei rimedi posti in essere dall’Agenzia delle entrate. Loro analisi e ricerca di ulteriori e diverse misure di contrasto” sarà l’argomento trattato nel terzo incontro che vedrà come relatore il dottor Oreste Saccone. Il programma che sarà affrontato prevede:

  • Il dovere tributario nell’ ordinamento giuridico italiano – L’art. 53 della Costituzione Il principio di capacità contributiva tra dovere di solidarietà e principio di uguaglianza.
  • L’evasione fiscale [specchio di un Paese che gira la testa dall’altra parte] Chi paga le tasse – Chi non paga le tasse – stima dell’evasione nell’ UE e in Italia.
  • I fenomeni di evasione ed elusione fiscale dei grandi contribuenti. L’evasione di massa. Il fattore socio-culturale.
  • Gli strumenti di controllo, l’attività di controllo dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza e i risultati più recenti. La partecipazione dei Comuni all’accertamento.
  • La scarsa deterrenza dell’attuale sistema. Come si può battere l’evasione fiscale. I luoghi comuni.
  • Alcune misure operative per favorire la compliance e combattere in modo più efficace l’evasione fiscale.