Fca paga 730 milioni al fisco italiano per 2,6 miliardi non dichiarati nel 2014

645

La ​Fiat Chrysler Automobiles ha riconosciuto 730 milioni di euro al fisco italiano per l’accertamento da 2,6 miliardi di asset aggiuntivi rispetto a quelli dichiarati dal gruppo nel 2014.

Quello fu l’anno del trasferimento dall’Italia della sede legale in Olanda e di quella fiscale nel Regno Unito, con Fca che è arrivata ad un accordo con il fisco italiano che chiedeva quasi un miliardo di tasse non pagate.

FCA, presieduta da John Elkan, fa parte del gruppo Exor, lo stesso della Juventus di Andrea Agnelli.