Il fisco chiede 99 milioni a Zamparini patron del Palermo calcio

55

L’imprenditore Maurizio Zamparini noto al grande pubblico per essere il patron del Palermo calcio deve al Fisco italiano, secondo quanto appurato da Il Sole24 Ore, la bellezza di 99 milioni di euro. Più del doppio di quanto chiesto per anni dal Fisco italiano a Diego Armando Maradona e poco meno di un terzo di quanto transato di recente dall’Erario con la Apple.Secondo l’agenzia
delle Entrate la posizione debitoria mai sanata con l’Erario ammonta a 54 milioni di imposte non pagate cui si sommano 45 milioni tra sanzioni e interessi. Sanzioni e interessi lievitati nell’arco di 11 anni ,tanto è il periodo (dal 2002 al 2013) del lungo braccio di ferro sulle tasse tra il vulcanico imprenditore friulano da decenni di stanza a Vergiate nella brughiera varesina e lo Stato. Posizione che sarebbe lievitata ulteriormente negli ultimi anni e che secondo lo stesso presidente del Palermo oggi viaggia sui 130 milioni di euro.