Neymar nel mirino del fisco spagnolo: contestati mancati versamenti per 64,4 milioni di euro

82

L’asso del Paris Saint-Germain Neymar da Silva Santos Júnior, è tornato nel mirino del fisco spagnolo. L’agenzia tributaria avrebbe aperto un’indagine per il passaggio del brasiliano dal Barcellona al Psg per presunti debiti pendenti da parte del fuoriclasse. L’obiettivo è quello di stabilire se nell’anno del suo trasloco in Francia, Neymar abbia pagato tutte le imposte dovute dopo aver vissuto più di 183 giorni in Spagna. Sarebbero 64,4 i milioni di euro dovuti da Neymar al fisco. Per vederci chiaro sulla questione, l’agenzia delle Entrate iberica avrebbe visionato alcuni documenti relativi al contratto del brasiliano con il Psg. Ma è proprio su questo punto che arriva una clamorosa notizia. Secondo quanto riporta El Mundo, infatti, nel documento trasmesso dalla Francia alla Spagna sarebbero state cancellate le cifre dello stipendio del giocatore, affermando che si tratti di dati sensibili e confidenziali. Il periodico sottolinea anche come questo aumenti, di fatto, le perplessità e i dubbi del fisco che si appresta a richiedere un nuovo documento per venire a capo della vicenda. Intanto il giocatore è tornato ad allenarsi col PSG dopo la frattura del quinto metatarso rimediata il 23 gennaio scorso in Coppa di Francia.