Max Biaggi prosciolto a Roma, prescritto il reato di evasione fiscale

239

Il Tribunale di Roma ha stabilito di non dover procedere nei confronti del campione di Superbike. Qualche anno fa il caso di Valentino Rossi

Prescrizione per Max Biaggi sotto processo per evasione fiscale. La settima sezione del Tribunale penale di Roma ha stabilito il non doversi procedere nei confronti del campione del mondo di Superbike, in quanto il reato è prescritto. Biaggi usufruì dello scudo fiscale per far rientrare in Italia capitali depositati all’estero, ma era stato rinviato a giudizio con l’accusa di evasione fiscale per aver trasferito in modo fittizio la residenza nel Principato di Monaco. Biaggi non è il solo campione del motociclismo a essere finito nel mirino del fisco italiano: a Valentino Rossi fu contestata una maxi-evasione, risolta con un patteggiamento da 35 milioni di euro per gli anni 2001-2006, 19 milioni per gli anni 2001-2004 e i restanti per il biennio 2005-2006.